Home   >   Città
Data
Date
Date
Angolo_l_chiaro
Angolo_r_chiaro

Territorio

Image_02

Un viaggio racchiude in sè una miriade di immagini di emozioni di odori e di sapori indimenticabili.

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Comunica con noi


tel. 0372 406391
Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro
HTML 4.01 Strict Valido!   CSS Valido!   Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4-2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

CREMONA

Arte e Cultura

Cremona, adagiata sulla riva sinistra del fiume Po, si nota già da lontano con le sue torri campanarie e in particolare per il suo imponente Torrazzo, la più alta torre in mattoni d’Europa.
Incontrarsi a Cremona è estremamente piacevole: percorrere le strade del centro storico per scorgere i portici della storia, le piazze numerose e caratteristiche, le vie dello shopping, i cortili di splendidi palazzi, i fregi e il cotto di chiese imponenti, scrigno di tesori d’arte.
Perdersi nei vicoli, fuori dai percorsi indicati nelle piantine turistiche, vuol dire incontrare botteghe dal fascino antico, con preziosi strumenti musicali appesi ad un filo con il profumo delle vernice appena applicata e vedere al lavoro mani che ripetono gesti antichi di un artigianato artistico di altissimo livello: la costruzione degli strumenti ad arco. 
Addentriamoci ora nel cuore della città il centro storico.
Il complesso monumentale di Piazza del Comune, testimonia la vivacità politica e culturale dell’epoca comunale ed è uno dei più significativi esempi italiani di urbanistica medioevale.
Prospetta sulla Piazza la Cattedrale, interessante esempio di architettura romanico-lombarda il cui interno documenta la straordinaria stagione artistica che Cremona visse tra il Cinque e Settecento con opere dei Fratelli Campi, del Genovesino, del Borroni.
Su tutto trionfa il fregio ad affresco della navata centrale  e della controfacciata, raffigurante il ciclo della vita della Vergine e del Cristo, realizzato da Boccaccio Boccaccino, Gian Francesco Bembo, Altobello Melone, Romanino e dal Pordenone che portarono il Rinascimento cremonese al culmine della sua pienezza.
Degni di nota il coro ligneo di G.M. Platina e La Grande Croce, quattrocentesca opera di argenteria.
Completano la Piazza, l’ottagonale Battistero  del 1167, dove ha sede il Museo delle pietre romaniche; la Loggia dei Militi edificata nel 1292 e di fronte al Duomo è il Palazzo Comunale, tipico broletto lombardo, da otto secoli sede dell’amministrazione civile della città.
L’immagine di Cremona è da sempre legata alla tradizione musicale e liutaria: qui nacquero e si svilupparono i canoni fondamentali del melodramma e del madrigale con Claudio Monteverdi
nella seconda metà del Cinquecento, nell’Ottocento la lirica trovò il suo paladino in Amilcare Ponchielli.
Dal 500 al 700 l’artigianato artistico d’eccellenza con le famiglie Amati (1500- 1600), Stradivari e Guarneri (1600-1700) che realizzarono la più prestigiosa produzione di strumenti ad arco di tutti
i tempi, ancoraoggi è preso a modello dai liutai di tutto il mondo.
La tradizione del “saper fare liutario”, recentemente riconosciuta dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità, è rinnovata con passione e competenza nelle botteghe liutarie di Cremona, proiettate sui mercati internazionali. L’ingegno e la laboriosità di questa arte sono apprezzati dai musicisti e appassionati, che da tutto il mondo giungono a Cremona per ammirare anche le collezioni di strumenti antichi e contemporanei del Museo del Violino, senza tralasciare la più importante manifestazione di liuteria contemporanea, Mondomusica.
La città medioevale annovera altre importanti emergenze: la Chiesa di S. Agostino con facciata di gusto gotico con all’interno l’elegante decorazione tardogotica della cappella Cavalcabò  con affreschi di scuola bembesca e una tavola del Perugino.
Piazza S. Agata costituisce il centro dell’espansione urbana nata in epoca medioevale  per distinguersi dal nucleo più antico, di origine romana, che si stringeva attorno alla Cattedrale.
Sulla piazza si affaccia il duecentesco Palazzo Cittanova e la Chiesa di Sant’Agata, con bella facciata neoclassica del Voghera (1845), che conserva la preziosa Tavola dedicata alla vita della santa, una delle più importanti opere pittoriche del duecento dell’area padana.
Per quanto riguarda il periodo rinascimentale occorre senz’altro menzionare il complesso abbaziale di San Sigismondo, l’edificio religioso più importante dopo il Duomo.
A un sobrio esterno di concezione militare (è di B. Gadio) corrisponde un interno fastoso e armonioso, altissima testimonianza del Rinascimento lombardo che vide in particolare gli interventi di C. Boccaccino, dei fratelli Campi e di Bernardino Campi. Nel chiostro adiacente si segnala un’ultima cena affrescata da Tommaso Aleni.
Per volontà di Bianca Maria Visconti il complesso fu eretto per ricordare le nozze con Francesco Sforza, avvenute nel 1441.
Altro gioiello rinascimentale è la Chiesa di Santa Margherita e Pelagia, costruita da M.G.Vida nel 1547 e internamente decorata a fresco da Giulio e Antonio Campi.
La chiesa di Sant’Abbondio con il suo chiostro bramantesco e  l’interno interamente decorato  da G.B. Trotti e dal Sammachini nel XVI secolo e il vicino Santuario Lauretano, copia della Santa Casa di Loreto del 1624.
La Chiesa di S. Luca e Tempietto del Cristo Risorto, opera del De Lera edificato del 1503.
Numerosi sono i palazzi dei quali ricordiamo Palazzo Raimondi, già citato in qualità di sede delle più importanti istituzioni musicali, Palazzo Affaitati sede delle due più importanti istituzioni culturali della città: il Museo Civico “Ala Ponzone” con la Pinacoteca e la Collezione di strumenti storici a corda di Carlo Alberto Carutti, il Museo di Storia Naturale, la Biblioteca Statale e Libreria civica.



Sito: http://www.provincia.cremona.it


Informazioni

 
 
 
 
 
 
 
Itinerari
Parco Fontanili 2

Itinerari Insoliti
Viaggio nei luoghi "insoliti" e mete poco conosciute, ma con un grande ...

CASTELLEONE_CASCINA STELLA

IL TERRITORIO COME ECOMUSEO
Un museo all'aperto, una proposta per percorrere e scoprire il paesaggio e ...

CASTELLEONE - SANTA MARIA BRESSANORO

ITINERARI RELIGIOSI TRA ARTE, FEDE E TERRE FLUVIALI
Un viaggio nei territori della fede, tra Santuari, Chiese, Pievi ed ex voto

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Crea il tuo viaggio

Image01

Crea il tuo viaggio
Un viaggio racchiude in sè una miriade di immagini di emozioni di odori e di sapori indimenticabili.

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro