Home   >   Risorse turistiche
Data
Date
Date
Angolo_l_chiaro
Angolo_r_chiaro

Elementi correlati

Cattedrale e Battistero

Approfondimento: MOMENTI DI STORIA
Principali vicende storiche della città di Cremona. >>>

ASSOCIAZIONE ARTISTI CREMONESI

Evento: CIBO PER L'ANIMA - COLLETTIVA DELL'ASSOCIAZIONE ARTISTI CREMONESI PER EXPO 2015
Centro Culturale Santa Maria della Pietà ... >>>

Ciclabili

Articolo: CICLABILE DAL PARCO DELL'ADDA SUD A CREMONA
Immersi nella natura si può arrivare in bicicletta da ... >>>

B&B Il Violino

Alloggio: B&B Il Violino
Via Arisi, 3 >>>

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Territorio

Image_02

Un viaggio racchiude in sè una miriade di immagini di emozioni di odori e di sapori indimenticabili.

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Comunica con noi


tel. 0372 406391
Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro
HTML 4.01 Strict Valido!   CSS Valido!   Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4-2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

Museo della Civiltà Contadina Cascina "Il Cambonino Vecchio"

Cremona_Cambonino
Tipologia: Museo

Aperto da lunedì a sabato dalle 9.00 alle 13.00, chiuso la domenica.


Il Museo ha sede in una cascina nel territorio comunale, ormai pressoché inglobata nel perimetro edificato.


La fondazione del Museo risale al 1976/77, con i primi lavori di restauro dell’edificio, un esempio significativo della struttura residenziale e produttiva di tradizione nelle campagne cremonesi. Gli elementi architettonici (l’ambiente della cucina, la lavanderia, la stalla, il barchessale, il fienile, la tipologia dell’edificio a corte, i particolari delle strutture a volta) si incrociano con le testimonianze di oggetti che ricostruiscono per parti i cicli dei lavori nei campi e le attività quotidiane nelle comunità legate alla produzione agricola.


Donazioni di privati hanno consolidato il patrimonio museale, unitamente alle acquisizioni di macchine e di attrezzature dalle impegnative dimensioni.


L’attività didattica è un orientamento costante del Museo, che allestisce regolarmente esposizioni temporanee dedicate agli aspetti del mondo rurale, delle tradizioni popolari e delle tecniche di lavoro.


COLLEZIONI ESPOSTE:


La stalla antica: è la testimonianza più remota della cascina. E' costituita da sei campate sostenute da archi a tutto sesto e da cinque colonnine centrali, il pavimento è in mattoni di cotto e sulle lettiere originali sono state ricostruite le mangiatoie. Annesse vi sono le porcilaie di allevamento, e tre porcili da ingrasso, con sovrapposti tre pollai. L'allestimento proposto presenta oggetti relativi ai lavori legati all'allevamento.

La "bugadeera" (locale adibito a lavanderia) presenta all'interno due fornelli in muratura, entro cui erano poste le caldaie metalliche per la bollitura dell'acqua. L'annerimento del soffitto e delle pareti, conservato nell'allestimento, deriva dal fumo dei fornelli.
In una delle case dei contadini è stato ricreato l'ambiente domestico, un'altra ospita la sede della "Cucina cremonese".

La casa del fattore: si riconosce dal campaniletto posto in cima al tetto. Il primo piano ospita la sede de "El Zaac". La stanza a piano terra è invece adibita a laboratorio didattico.

La casa padronale ha la porta centrale che immette nel bocchirale, un ampio corridoio adibito a "sala di rappresentanza" che oggi, con le stanze limitrofe, viene utilizzato per attività didattiche e mostre temporanee.

Il barchessale presenta la tipica grigliatura a gelosia che consentiva la perfetta areazione della corte, in mezzo alla quale si trovava l'aia, utilizzata per l'essicazione dei cereali. Sotto i portici, da un lato sono esposti i mezzi di trasporto, dall'altro le macchine agricole.

La stalla nuova, il cui accesso è consentito attraverso un vano adibito al ricovero dei cavalli, è costituita da sette campate, con volte a padiglione formanti anche il pavimento del fienile soprastante. L'allestimento proposto presenta oggetti relativi alla cura dei cavalli, ed una sequenza di attrezzi utilizzati per il lavoro nei campi, in tutte le fasi dall'aratura alla cernita delle sementi.

L'Oratorio della Beata Vergine di Caravaggio presenta due ingressi, uno accessibile dall'interno l'altro esterno attiguo al portone principale della cascina ed ospita ancora oggi alcune delle tradizionali funzioni mariane serali del "Mese di Maggio".



Indirizzo: Via Castelleone, 51 - CREMONA - Cremona
Telefono: 0372 560025
E-mail: museo.cambonino@comune.cremona.it
Sito: http://musei.comune.cremona.it
Orario:

da lunedì al sabato dalle 9.00 alle 13.00, chiuso la domenica

Chiuso Capodanno, 1° Maggio, Natale e nei giorni festivi che cadono di lunedì, con eccezione del lunedì di Pasqua

dal 18 giugno al 31 agosto



Listino prezzi:

ingresso gratuito


Informazioni

Tipologia: Museo
 
 
Indirizzo: Via Castelleone, 51
Telefono: 0372 560025
Città: CREMONA - Cremona
 

Mappa

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro