Dimensione Carattere: A | A | A
Home   >   Risorse turistiche
Data
Date
Date
Angolo_l_chiaro
Angolo_r_chiaro

Elementi correlati

Stemma di Cremona

Approfondimento: Lo stemma comunale di Cremona
La leggenda di Zanen de la Bala, eroe popolare. >>>

Il Logo del Distretto della Musica

Alloggio: Ostello l'Archetto
Via Brescia, 9 >>>

Alloggio: Hotel Duomo
via Gonfalonieri, 13 >>>

Santuario S. Maria della Croce

Approfondimento: FESTE DI DEVOZIONE POPOLARE E PRESEPI
Fede e feste popolari, dove la devozione si unisce al ... >>>

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Territorio

Image_02

Un viaggio racchiude in sè una miriade di immagini di emozioni di odori e di sapori indimenticabili.

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Comunica con noi


tel. 0372 406391
Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro
HTML 4.01 Strict Valido!   CSS Valido!   Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4-2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

Chiesa di Sant'Abbondio

Chiesa Sant' Abbondio
Tipologia: Chiesa

Nel 1624 il nobile giureconsulto cremonese G. Pietro Ala fece edificare accanto alla chiesa, sull’area un tempo occupata dal cimitero, la cappella chiamata Santuario Lauretano perchè eretta a perfetta imitazione della Santa Casa di Loreto.

La facciata tipicamente manieristica e attribuita a F. Dattaro che scandì la chiara superficie con lesene e ampie specchiature geometriche, motivi ripresi anche nel prospetto del seicentesco Santuario Lauretano. Il bel campanile monocuspidato aperto da trifore a sesto acuto conserva invece le forme originali romanico-gotiche.
Entrati nel santuario, ci si trova nell’atrio, scenograficamente decorato dall’altare di S. Asella opera di Giovan Battista Zaist (sec. XVIII). Sopra l’altare è collocata una Sacra Famiglia attribuita a Galeazzo Campi o a Tommaso Aleni (fine sec. XV); a sinistra una Madonna col Bambino, piccolo bassorilievo marmoreo attribuito a G. C. Romano (sec XV). Nell’ambiente spoglio e severo del vero e proprio santuario spicca il fastoso complesso dell’altare di G. B. Zaist (sec. XVIII), che si connette alle pareti laterali tramite le arcature dei portalini coronate da arme e putti e alla parete di fondo con la nicchia contenente la statua della Vergine.

Dalla cappella si entra nella chiesa ad una sola navata con altari nelle nicchie laterali. Sulla volta si svolge un ciclo di affreschi relativi alla Glorificazione della Vergine che iniziano nel catino absidale con l’Assunzione. L’affresco era stato commissionato a G. Campi che, eseguito il disegno, non poté realizzarlo per il sopravvenire della morte (1572). L’esecuzione venne affidata al Malosso che nel 1594 tradusse in un colore spento l’eccezionale invenzione prospettica del Campi. Il ciclo continua sulla volta della navata con gli affreschi di O. Sammachini (sec. XVI): entro una ricca decorazione dal bellissimo effetto pittorico spiccano nel riquadro della prima campata un Angelo annunciante la Vergine, in quello della seconda la Incoronazione di Maria, nella terza e quarta la Personificazione delle Virtù della Vergine, nelle vele sopra i finestroni circolari, seduti su una balaustra, figure di Profeti.

Nel presbiterio acquista grande rilievo il prezioso altare a tarsia marmorea con pietre dure incastonate e mattonelle a motivi naturalistici inserite nei dossali; opera di G.B. Zaist (sec. XVIII), autore anche del grande ciborio a forma di tempietto a pianta centrale. Dietro l’altare e posta la pala con la Vergine in Trono e i SS. Nazaro e Celso, opera giovanile di G. Campi (1527).

Nel monastero fatto costruire degli Umiliati del 1511 si pare lo splendido chiostro bramantesco, attribuito all’architetto B. De Lera. La chiara scansione degli archi a piano terra, ai quali sovrappone la loggia dell’ordine superiore, e permeata da un intenso pittoricismo derivante dalle molteplici variazioni chiaroscurali e dalle vibrazioni coloristiche della bicromia dei materiali e delle decorazioni in cotto.



Indirizzo: Via Umiliati, 2 - CREMONA - Cremona
Telefono: 0372 22554
Sito: http://www.diocesidicremona.it

Informazioni

Tipologia: Chiesa
 
 
Indirizzo: Via Umiliati, 2
Telefono: 0372 22554
Città: CREMONA - Cremona
 

Mappa

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro