Home   >   Risorse turistiche
Data
Date
Date
Angolo_l_chiaro
Angolo_r_chiaro

Elementi correlati

Stemma di Cremona

Approfondimento: Lo stemma comunale di Cremona
La leggenda di Zanen de la Bala, eroe popolare. >>>

DDM_Carrobbio

Alloggio: Al Carrobbio
via Castelverde, 54 >>>

Il Logo del Distretto della Musica

Alloggio: Ostello l'Archetto
Via Brescia, 9 >>>

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Territorio

Image_02

Un viaggio racchiude in sè una miriade di immagini di emozioni di odori e di sapori indimenticabili.

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro

Comunica con noi


tel. 0372 406391
Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro
HTML 4.01 Strict Valido!   CSS Valido!   Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4-2004, della verifica tecnica di accessibilita'.

Chiesa di Santa Maria Maddalena

La Chiesa di S. Maria Maddalena
Tipologia: Chiesa

Venne costruita nel 1484 nell’ambito del rinnovamento architettonico in senso rinascimentale della città.

All’interno il presbiterio coperto da una leggiadra volta ad ombrello conserva una rara decorazione a tralci di foglie e di fiori tipica dell’epoca tardo gotica, che continua nella volta della navata.

La chiesa conserva anche preziosi affreschi quattro-cinquecenteschi, un polittico di Tommaso Aleni (1503 circa), tele di Vincenzo Campi, del Genovesino e statue lignee del XVII e XVIII secolo.



CENNI STORICO-ARTISTICI

L’attuale chiesa tardo-gotica di S. Maria Maddalena si presume sia stata costruita intorno al 1484, data che compare in una scritta al centro del catino absidale, molto probabilmente dopo l’abbattimento dell’antica chiesa originaria, più piccola, dedicata a S. Clemente.

Entrando, sulla sinistra si trovano:

- il quadro “Incontro di San Domenico con San Francesco d’Assisi” di Gervasio Gatti detto il Soiaro

- l’Altare della Natività

- l’Altare di Sant’Anna

- l’ingresso secondario

- l’Altare di S. Maria Maddalena con il quadro “Maddalena penitente”

- nell’abside, al centro, l’Altare Maggiore in stile “rococò”, da sinistra il quadro “San Vincenzo Ferreri risuscita un bambino”, seguito dal quadro “Madonna, Angeli e Santi, “Storia di San Giovanni Damasceno” di Luigi Miradori detto il Genovesino (1648), il grande Polittico dell’Aleni (primo quarto del XVI secolo), “Assunta con Sant’Anna e Sant’Orsola” di Vincenzo Campi (1577), “S. Pantaleone risuscita un bambino” e “Estasi di San Francesco” di Ermenegildo Lodi (primo quarto del XVII secolo). Alla base della volta ci sono dieci affreschi che rappresentano l’Annunziata, Isaia, gli Apostoli, Gesu Cristo e l’Arcangelo Gabriele

- l’Altare del beato San Geroldo di Colonia con il quadro “Morte di San Geroldo” di Vincenzo Pesenti detto il Sabbioneta

- la Cappella Bonfio eretta nel 1608 con l’Altare della Beata Vergine del Rosario e affreschi della fine del 1700

- l’Altare del Crocifisso (ligneo, alto 180 centimetri) (1714)

- l’Altare di San Rocco con statua lignea seicentesca del santo

- il quadro “Decollazione di San Giovanni Battista” di Luca Cattapane (1597)

Il Polittico dell’Aleni (viene collocato attorno al 1515)

Sulla parete absidale della chiesa campeggia il grande polittico dedicato ai santi titolari Clemente e Maddalena.
E’ strutturato in tre ordini con predella. La tavola principale, che occupa in altezza entrambi gli ordini, raffigura la “Natività con angeli musici”; le tavole dell’ordine principale i santi titolari della chiesa e cioè Clemente e Maria Maddalena. Nel secondo ordine, due tavole quadrate raffigurano, a mezzo busto, gli apostoli Pietro e Paolo. Nella cimasa, aperta, sono invece le figure del “Cristo risorto” tra i santi della chiesa cremonese Imerio e Omobono. La predella illustra quattro episodi della vita della Maddalena e precisamente, da sinistra, “L’ultima comunione e le esequie della Maddalena”, “La Maddalena portata in cielo dagli angeli”, “La Maddalena unge i piedi di Cristo” e una “Predicazione di Cristo in presenza della Maddalena”.


APERTURA ANNUALE:


Dalla domenica delle Palme a metà ottobre con i seguenti orari:


MESI INVERNALI Sabato e Domenica 10.00-13.00 / 15.00-18.00


MESI ESTIVI Sabato e Domenica 10.00-13.00 / 16.00-19.00


PAUSA ESTIVA da metà Luglio a metà Agosto


Aperture straordinarie feriali durante periodo apertura: tel. Ufficio IAT 0372 406391 - info.turismo@comune.cremona.it




Indirizzo: Via XI Febbraio - CREMONA - Cremona
Telefono: 0372 407081
E-mail: info.turismo@comune.cremona.it
Sito: http://www.turismocremona.it
Orario:

Aperta dalla domenica delle Palme a metà ottobre con i seguenti orari:

MESI INVERNALI Sabato e Domenica 10.00-13.00 / 15.00-18.00

MESI ESTIVI Sabato e Domenica 10.00-13.00 / 16.00-19.00

PAUSA ESTIVA da metà Luglio a metà Agosto

Aperture straordinarie feriali durante periodo apertura: tel. Ufficio IAT 0372 407081



Listino prezzi:

Ingresso libero


Informazioni

Tipologia: Chiesa
 
 
Indirizzo: Via XI Febbraio
Telefono: 0372 407081
Città: CREMONA - Cremona
 

Mappa

Angolo_l_chiaroAngolo_r_chiaro